Istituto di Istruzione Superiore di Lonigo
"Rosselli-Sartori"

 
Ordinanza n. 145 del 26 ottobre 2020 OGGETTO: Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Ulteriori disposizioni.
(ESTRATTO)

Rilevato, sulla base della valutazione formulata dalla Direzione Prevenzione, Sicurezza
Alimentare, Veterinaria, operata sulla base del documento denominato “Approccio alla
ri-modulazione delle misure di contenimento/mitigazione a livello regionale/PA in
ambito di ipotetici scenari di trasmissione del virus SARS-CoV-2 sul territorio
nazionale nel periodo autunno-invernale” che sussista una situazione inquadrabile tra lo
scenario 2 e lo scenario 3 del suddetto documento;
Rilevato, relativamente alla previsione di cui all’art. 1, comma 9, lett. s), del DPCM
24.10.2020, che, alla luce dei dati riportati sopra, sussistano, con riguardo a tutto il
territorio regionale, le situazioni critiche e di particolare rischio, anche tenuto conto
della mobilità degli studenti, che impongono l’incremento del ricorso alla didattica
digitale integrata;
Rilevato, peraltro, che appare non giustificata l’alternativa che risulta porre la
disposizione della lett. s) predetta tra il mantenimento dell’attività didattica in presenza,
in caso di insussistenza delle condizioni ivi descritte per l’attivazione o incremento della
didattica digitale integrata e, ove le suddette condizioni sussistano, l’applicazione della
didattica digitale integrata nella soglia minima e inderogabile verso il basso del 75%,
senza alcuna graduazione intermedia tra la didattica in presenza totale e la suddetta
soglia (definita minima nella citata lett. s);
Ritenuto, a fronte di quanto appena sopra osservato, di esprimere comunque l’indirizzo,
ferma l’autonomia delle istituzioni scolastiche, per il quale va favorita il più possibile la
didattica in presenza relativamente alle prime classi del ciclo di studi delle scuole
superiori;
Ritenuto che sussistano ragioni di necessità della tutela della salute dei lavoratori in
trasferta plurigiornaliera che impongono l’autorizzazione all’erogazione del servizio di
mensa per il tramite degli esercizi di ristorazione anche oltre l’orario delle 18;
Acquisito il parere favorevole alla presente ordinanza della Direzione Prevenzione,
Sicurezza Alimentare, Veterinaria;
Dato atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della
pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale,
 
ORDINA
 
Mod. B – copia Opgr n. 145 del 26 ottobre 2020 pag. 4 di 5
A) Attività scolastica. Formazione professionale
1. Per le ragioni di ordine sanitario di cui in premessa, a decorrere dal 28 ottobre e fino
al 24 novembre 2020 gli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado, statali e
paritari, adottano la didattica digitale integrata complementare alla didattica in
presenza per gli studenti dei percorsi di studio e per gli iscritti ai percorsi di secondo
livello dell’istruzione degli adulti, con criteri di rotazione fra le classi o fra gli
studenti all’interno delle classi. In ogni caso deve essere assicurato il ricorso alla
didattica digitale integrata per non meno del 75% degli studenti.
2. Per gli istituti di cui al punto precedente, è raccomandata l’applicazione dell’attività
didattica in presenza prioritariamente nelle classi prime.
3. Le modalità concrete di attuazione delle misure di cui al punto 1) e della
raccomandazione di cui al punto 2) sono definite dalle Istituzioni scolastiche,
facendo ricorso alla flessibilità organizzativa di cui agli articoli 4 e 5 del D.P.R. n.
275/1999 e nel rispetto delle linee guida per la didattica digitale integrata adottate
con decreto del Ministro dell’Istruzione n. 89 del 7 agosto 2020 e successive
modifiche.
4. E’, comunque, sempre garantita la didattica in presenza agli alunni con disabilità
certificata, mentre sono favoriti i percorsi di istruzione domiciliare per gli alunni
con patologie gravi o immunodepressi (cd. alunni “fragili”), secondo quanto
previsto dall’ordinanza del Ministro dell’Istruzione n. 134 del 9 ottobre 2020 e
successive modifiche.
5. A decorrere dal 28 ottobre e fino al 24 novembre 2020 le Scuole di istruzione e
formazione professionale (IeFP) sono invitate ad adottare la didattica digitale
integrata complementare alla didattica in presenza per gli studenti di tutti gli
indirizzi di studio, con criteri di rotazione fra le classi o fra gli studenti all’interno
delle classi, ove possibile e compatibilmente con le esigenze di attività di
laboratorio e pratiche e con priorità per le classi prime. Si suggerisce il ricorso alla
didattica digitale integrata per il 75% degli studenti e si invita a riservare la quota
parte di didattica in presenza alle attività laboratoriali che risultano difficilmente
compatibili con la didattica digitale integrata complementare.